STEFANIA NICOLINI

  HOME BIOGRAFIA RECENSIONI OPERE MOSTRE CONTATTI

RECENSIONI

 

E’ come volare……

In Stefania Nicolini l’Artista e la Donna sono un tutt’uno.
Ha da tempo superato ogni stile e dettame accademico e si è immersa nella purezza dell’Arte, senza vincoli e condizionamenti di sorta.
La sua è un’Arte limpida ed incontaminata, profonda e personale. E come tale risente fortemente delle esperienze e degli stati d’animo dell’incipit creandi.
Non lascia nulla al caso e rappresenta invece le causalità di una vita piena di ricordi, di affetti e di prospettive.
Il segno è deciso, rapido e preciso, sia di pennello che di spatola. Il colore è umorale, sia a coprire che a velare. Luci soffuse e mai aggressive, denotano semmai una particolare cura dei mezzi toni, che affascinano e indulgono alla contemplazione: il giallo non è mai giallo, il rosso non è mai rosso, i grigi e i verdi si accendono e si spengono in un caleidoscopio di varianti.
Stefania Nicolini è una grande artista "emozionale”: racconta emozioni, tra natura e umanità, tra sogni colorati di foglie e fiori pieni di vita e desideri, tra corpi narcisi distesi, visioni paradisiache, toccanti maternità e volti narranti di favole ed amori.
Nelle sue visioni il velo di tristezza, che spesso traspare, risulta talvolta sopraffatto da una pioggia di coriandoli variopinti..... che allieta l'animo e predispone al sogno......... non è pioggia, non è neve, ma è forse il desiderio di una gioia recondita, che appartiene all'animo dell'artista e attende solo di essere riscoperta..… E allora uniamoci all’Artista per vivere con lei quelle forti emozioni che ci accomunano nell’intimo e ci insegnano a volare tra il lirico e l’onirico.

 Alessandro Trani

 

“La stessa sostanza dei sogni”

Stefania Nicolini vive ed opera a Roma si laurea presso l’Accademia di Belle Arti di Roma, nella sezione di Scenografia ed Architettura,Presente nel panorama artistico nazionale dal 1984,partecipa a numerose mostre in Italia e all’estero. Presente nelle esposizioni di Via Margutta e in diverse Accademie. Guardando alla pittura di Stefania, ci vengono in mente i grandi maestri del passato della pittura dei Macchiaioli italiani, che sostennero la tecnica della pittura a macchia, dove la visione delle forme viene affidata alla luce e al colore, strati di colori sovrapposti con larghe campiture, realizzati essenzialmente con colori tenui, pastello, regalano al fruitore una visione delicata e sognante della realtà. La pittura filtrata dalla memoria del sogno ne contiene la stessa sostanza, i contorni indefiniti creano una visione nuova dalla realtà, dove il mondo onirico si mescola al mondo reale, lasciando spazio immaginativo al fruitore.L’artista si specializza nella ritrattistica, cercando di cogliere in ogni personaggio la sua vera essenza,il soggetto diviene un pretesto, la cosa più importante per l’ artista è farsi guidare dalla pittura. scrive Stefania: “il colore in tutte le sue sfumature, ci regala forti emozioni.” La delicatezza del colore si effonde con macchie rapide,senza mai trascurare le sfumature e gli effetti chiaroscurali.Storie di natura e ritratti dell’ anima caratterizzano le tele di Stefania Nicolini,una donna forte, intensa, ci parla d’ amore appassionato,la pittura per l’artista è vissuta come un diario personale dove raccontare la sua vita e i suoi personaggi. L’ impeto creativo segue segue l’impulso della passione,tutta la sua esistenza diviene esperienza creativa,l’arte come cura dell’anima,che ci accompagna,ci sostiene e ci riscatta.

 di VALERIA MODICA

 

Frammenti di quotidiana poesia

Stefania Nicolini li sa cogliere e accogliere per poi trasferirli nelle sue tele dove, grazie alla sua infinita sensibilità, avviene la trasmutazione alchemica.
La realtà si fa quasi aeriforme, perde definizione ma non intensità e lentamente si trasforma in immagine onirica.
I colori diventano surreali, carichi e confusi, paiono quasi non essere mai al posto dove ci aspettiamo che possano essere, perché nei sogni è così.
E' la suggestione che c...onta, non l'aderenza all'effettività delle cose.
Possiamo partire da un volto, da un corpo, da un gestio ma poi dobbiamo essere disposti a lasciarci impressionare dai colori, a lasciarci guidare dalla luce verso ciò che conta.
Ciò che conta non è la realtà perché essa, in fondo, altro non è che un'illusione.
Ciò che conta è cosa ci resta dentro della realtà e questo lo scopriamo di notte quando perdiamo il controllo sul mondo reale.
"Noi siamo fatti della stessa sostanza materiale di cui sono fatti i sogni"
Noi siamo reali perché siamo sogni.

di Silvia Nicolini
.

 

L’individualità in arte è essenziale.
E’ il segno inconfondibile ed insostituibile di quell’autenticità che solo la personalità, quando
cè, può garantire. Essa comporta,per l’artista,il rispetto e la sincera affermazione dell’io, che si rapporta, in un dinamico ed ininterrotto confronto, con l’essere e il proprio agire.
L’Arte è essere se stessi,senza sotterfugi, senza barare o fingere un qualcosa che non c’è.
Stefania Nicolini in queste sue opere pittoriche è, prima di ogni altra cosa, se stessa,autenticamente vera nel suo mondo,nei suoi interessi, nella sua bravura tecnica, nella sua ansia di ricerca,nel suo io di donna e di artista,nel suo “stile”.
Al di là di ogni vincolo di scuola, di gruppo,di ideologia e di mercato le tele di Nicolini sono una sincera testimonianza di individualismo,tipicamente umanistico,che si esplica nella libera affermazione dell’artista in quanto essere umano concreto e singolo,avente in se stesso il suo valore, le sue aspirazioni e ragioni.
L’individualismo di Stefania Nicolini ,va colto nelle “atmosfere”,in quel clima cioè di riservatezza,quasi di intimo pudore, in cui sono immerse le sue composizioni.
Ogni quadro viene costruito con l’attenzione rivolta prevalentemente all’elemento coloristico;
l’ambiente pittorico così ottenuto dal dosaggio tonale e da una semplificata, ma assolutamente non semplicistica o elementare, in quanto risulta sempre elaborata e sintonizzata su parametri espressivi ben precisi.
I colori di Nicolini sono,in genere della gamma mediana e sono resi sobrii, stemperati, direi silenziosi, che fuggono gli effetti cromatici chiassosi e vivaci come anche le contrapposizioni drastiche e i forti contrasti, pur utilizzando, a volte, il chiaroscuro.
Un colore il suo che tende a smorzarsi in una atmosfera di dolcezza, che non disdegna di toccare anche le sponde di una calma e composta malinconia.
Un arte schietta ,senza fronzoli,limpida e genuina.
Stefania Nicolini non disegna prima e poi dipinge,ma opera direttamente col colore, prediligendo un’esecuzione piuttosto rapida e per pennellate essenziali.Toglie così ai contorni quella decisione e rifinitura che stampa i margini delle cose e finisce per appesantire la stessa pagina pittorica.
Pittrice espressiva, mira sempre a raggiungere l’efficacia espositiva, cercando l’accordo tra modo di esprimere e la cosa espressa,e l’ottiene puntando sull’effetto che nasce dalla stessa proposizione del prodotto artistico come semplice “visione”. 
 

G.Giannantonio

 



A Stefania Nicolini

Le stagioni dell’arte:
morbidezza di glicine,
in piena fioritura,
si dischiude alla vita
e ne canta festoso;
le note riecheggiano in luce
nel cuore della mia tavolozza.

Evocazione
Emergono alla memoria 
Fiori lontani,in luce solare:
Era maggio,mia Primavera di vita.
 

N.Prinzi 
 

 

 

STEFANIA NICOLINI - Copyright ©  2015  All rights reserved - Web design: RomArt.it

 

Free hitcounter